Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘cordone’

Scena:
Samuele che esplora con il suo ditino la pancia della mamma. Toh! L’ombelico. Cos’è quel buchino?

Papà Dani:
“Samuele, hai visto l’ombelico della mamma?? Tu eri attaccato lì una volta!”

Eh? Cosa??

Read Full Post »

Se mi dovessero chiedere: qual è la cosa più magica della gravidanza, di sicuro risponderei senza dubbio il sentire che si muove, dentro di me.
Ho sentito i primissimi movimenti, impercettibili come bollicine, a circa 18 settimane.
Ora, che sono a 22 settimane i mio bambino tira un sacco di calcetti o pugnetti (o testate, questo non mi è dato saperlo) che mi fanno percepire il suo corpicino, la sua forza, il suo essere vivo.
Spesso provo a immaginarlo dentro di me: immagino un ambiente caldo, un liquido un po’ più denso dell’acqua e io bambino, che tutto scivoloso e con una patina bianca sul mio corpicino, mi esploro, tocco queste pareti che mi circondano, percepisco la mia tridimensionalità. Sento il cuore della mamma…a volte va piano piano, quando lei sta dormendo, altre va più veloce, velocissimo, quando c’è il metrò da prendere, quando fa l’amore. Anche lo spazio attorno a me cambia, a volte sono stretto altre sto comodo comodo, quando la mamma si straia, si mette comoda. E in quei momenti approfitto dello spazio che c’è e mi piace un sacco fare ginnastica, muovo gambe e braccia, appoggio la schiena sulle pareti di questo sacco che mi contiene, per rendermi conto della sua grandezza. Gioco con questo cordone, è scivoloso e molliccio. Si avvolge su un braccio o su una gamba, per poi sciogliersi subito e tornare a galleggiare accanto a me. Guardo le sue estremità, una è attaccata a me e l’altra è attaccata a un grosso disco grigio. Attorno a me vedo rosa, rosso a volte è tutto nero. Mi guardo le estremità, mi ciuccio un dito perché mi fa stare bene. Mi addormento, cullato dal tum tum che non smette mai…Questo è il mio mondo e sono felice.
Ti immagino così, piccolino mio. Non so se corrisponde a verità, ma mi piace pensarti e pensare a quello che vedi, che senti, che provi.
Un bacino dalla tua mamma…

Read Full Post »